.
Annunci online

dira
sogni di provenza


Diario


4 luglio 2009

Le colline del sogno




Di ritorno dal luogo dove esistono solo i colori e le tigri fanno l'amore. Dove le persone seggono in attesa di qualcosa che non sanno bene cosa sia, ma credono comunque che valga la pena di aspettare, e nel mentre bevono tè verde. Un luogo dove correre per mano, fra spighe dorate, come una vecchia canzone di Battisti. Dove si raccolgono i girasoli dai campi e si portano con sè su di un'ape piaggio verde bottiglia che fa troppo anni '50. Un luogo dove si scoprono talenti inaspettati e il sogno di una bottega color cannella si fa sempre più vivido. E le ore trascorse seduti accanto al fuoco, in mezzo a un bosco illuminato dalle lucciole che sembra via Roma la vigilia di natale, a raccontarsi di come in India i morsi dal serpente vengono avvolti in un telo bianco e gettati nelle acque del Gange, sorseggiando il tè alla menta che ti servono nel deserto. E commuoversi di fronte alla delicatezza di un canto rinascimentale sussurrato fra le mura di una chiesa umida.

Col luccichio negli occhi scoprire la magia del ritornare bambini, e pensare che l'uomo può volare, e andarsene via così, scomparendo nel cielo...



"Non muore chi collega il proprio termine ai propri inizi. Dunque vagate."
E. J. Leed, La mente del viaggiatore.




permalink | inviato da dira il 4/7/2009 alle 1:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
sfoglia     giugno        agosto
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
ArtLab
Agorà
Iniezioni di autostima

VAI A VEDERE

Dira's bookshelf
Il picchio, il merlo e il Chiù
AnnaLù
Loi
NanoNapoli
Coloro che hanno intrapreso il cammino
Alberto Francesco
Jo
La neomamma
Il signor Napolino
Vi presta i suoi libri





Neira  è attraverso lo specchio e quel che vi trovò
Neira  ha paura di dimenticare l'Aleph
Neira  si sporca le mani col carboncino
Neira  è riservata bellezza
Neira  è il non detto
Neira  ha pensieri scompigliati fra i ricci
Ne(i)ra  è la parte più autentica di ognuno di noi

L'immagine della toolbar è di Frank Juery.

Amo

l'odore del caffè la mattina presto
il mare
la cannella
fare l'amore sotto le coperte mentre fuori piove
leggere
l'infuso di melissa
i colori
le fotografie in bianco e nero
teneramente il tempo perso ogni volta che lo trovo
le sue mani
dondoli e amache
ficcare il naso fra le pagine di un libro nuovo
le decorazioni di Natale
i temporali estivi
il rosso
il camino d'inverno
il vin brulè
l'odore dell'erba bagnata
la facoltà la mattina presto quando è ancora deserta
le converse
addormentarmi fra lenzuola che sanno di pulito
camminare scalza; Daisypath Valentines tickers

CERCA